Nasce Usb -SanitÓ Marche. Due assemblee pubbliche ad Ascoli e San Benedetto del Tronto. Nel Piceno tagliati 180 posti lavoro e 200 posti letto in due anni. Mobilitazione contro chiusure punti e reparti

Ascoli Piceno -

 

"E' urgente una mobilitazione generale di tutto il comparto sanitario per fermare lo smantellamento in atto nelle strutture marchigiane, dalla chiusura dei Punti nascita di Fabriano e Osimo a quella dei reparti dell'ospedale di San Benedetto alla carenza sempre pi¨ grande di personale e servizi per i pazienti."
Lo afferma Andrea Quaglietti, nell'annunciare l'avvio del gruppo dell'Usb-SanitÓ nelle Marche. Il sindacato di base ha giÓ programmato due assemblee pubbliche sui temi pi¨ scottanti delle problematiche sanitarie della regione, che si terranno ad Ascoli Piceno, presso la sede Usb di Via Dino Angelini, il 29 febbraio alle ore 15, e la seconda a San Benedetto del Tronto, il 1 marzo presso il Circolo Anziani "Ponterotto", sempre alle 15.
"Dai dati in nostro possesso - ricorda Quaglietti - ad Ascoli e San Benedetto, risulta che nella sanitÓ vi sono stati 180 mancati rinnovi dei contratti tra il 2012 e il 2014, e lo stesso numero di tagli ai posti letto nelle varie strutture. Una razionalizzazione feroce che va a ridurre ancora i livelli essenziali di assistenza, con gli operatori che fanno turni massacranti a tutto danno della qualitÓ del servizio e delle prestazioni per i malati. A questo si aggiungono le chiusure di reparti di Pschiatria, malattie infettive nel capoluogo e di altri a San Benedetto, oltre che le file interminabili per ricevere una visita, le liste di attesa per visite specialistiche e tanto altro. Un quadro disastroso per la sanitÓ nel Piceno e non solo,che non verrÓ risolto dall'ospedale unico provinciale o dagli stanziamenti della Regione che serviranno quasi tutti per coprire i costi dirigenziali e la mastodontica macchina amministrativa creata per scopi diversi da quelli della cura della salute pubblica. Tutti i lavoratori devono mobilitarsi per evitare che si prosegua con questa politica fallimentare". Alle due assemblee dell'Usb-SanitÓ del 29 febbraio e del 1 marzo, parteciperÓ il responsabile nazionale Usb di categoria, Stefano Corsiri.

info 3494103507

Usb Marche