MarcheFederazione Regionale

Inaugurata nuova sede Usb ad Ancona

Ancona -

 

Inaugurata ad Ancona nuova sede Usb. Ampio e partecipato dibattito su welfare, diritti e rischi futuro con iscritti, delegati tutte Marche e dirigenti nazionali.

E' stata inaugurata sabato mattina 19 marzo ad Ancona, in via Giordano Bruno 73 la nuova dell'Usb. Vi hanno partecipato decine di iscritti, militanti e delegati Rsu di tutte le Marche - dalla Saipem di Fano alla Manuli di Ascoli, Inps, Agenzie entrate, Ispettorati del lavoro - oltre a dirigenti locali e nazionali ed esperti in materia di cause di lavoro, come gli avvocati Mario Novelli e Antonio Strozzieri. Tra i vertici dell'Usb sono intervenuti all'importante appuntamento, Fabrizio Tomaselli, membro dell'Esecutivo nazionale del sindacato e Andrea Quaglietti, segretario regionale. Con loro anche il direttore del Patronato-Inac della Cia di Ancona, Donatella Penna. "Questa nuova e bella sede - ha detto Quaglietti - oltre a fornire tutti i servizi Caaf ed altro a lavoratori e cittadini, dovrà essere un luogo aperto ma anche operativo per rilanciare l'attività del sindacato di base ad Ancona e per favorire un dibattito costruttivo sulla situazione attuale del lavoro, con i dipendenti della PA sotto attacco con l'obiettivo di distruggere lo stato sociale, così come lo sono da tempo i lavoratori del privato." Dal canto suo Tomaselli, ricordando della continua crescita delle sedi Usb in Italia - ora 80 -  ha parlato della necessità di crea "un sindacato che mantenga i suoi valori di base, ma che sia pronto ormai a fare un salto di qualità nell'organizzazione e nell'accoglienza delle fascie deboli della comunità, dando risposte al vuoto politico e sociale che si è creato negli ultimi anni per via delle politiche europee. L'Usb deve saper fornire un alternativa complessiva ad una massa di disoccupati che supera i 4 milioni in Italia, per non parlare degli inoccupati."Tema ricorrente del dibattito di sabato è stato anche il diritto di sciopero nel nostro Paese, con tutti i relatori che ne hanno sottolineato l'importanza come strumento storico fondamentale per la difesa dei diritti e per l'ottenimento di risultati per il mondo del lavoro. Questioni che sia Mario Novelli che Antonio Strozzieri hanno affrontato sia sul  piano storico che dell'attualità della situazione italiana, dove norme sempre più restrittive inibiscmeono la possibilità di ricorrere contro i licenziamenti. Dopo l'intervento di Claudio Allegrucci (pubblico impiego) e la lettura di una lettera di Giorgio Cremaschi, Mario Busti insieme a Tomaselli hanno scoperto una targa commemorativa in memoria di Pietro Falanga, sindacalista scomparso nel 2007 al quale è intitolata la nuova sede Usb di Ancona. I nuovi uffici saranno aperti al pubblico tre giorni la settimana : lunedi, mercoledi e venerdi. L'avvocato Novelli sarà presente il mercoledi pomeriggio.


Usb Marche