MarcheFederazione Regionale

Nota comitato No Usb su manifestazione Ancona oggi

Una manifestazione pubblica promossa dal sindacato Usb e dal Comitato del No al referendum sulla riforma costituzionale del 4 dicembre si e svolta oggi ad Ancona in piazza Roma. Vi hanno partecipato e sono intervenuti Giorgio Cremaschi, del Forum Diritti e lavoro, Roberto Mancini, docente dell Università di Macerata, Massimo Rossi ex sindaco di Grottammare e presidente della provincia di Ascoli, l avvocato Di Stasi e Andrea Quaglietti segretario dell Usb Marche. Davanti ad una folta platea di lavoratori e cittadini , tutto hanno ribadito che votare no al referendum significa difendere la democrazia e i diritti sociali  e del lavoro in Italia, sottoposti ad un duro attacco da 30 anni ad oggi. 'Con questa riforma costituzionale si vuole dare un colpo finale a questo diritti- ha detto Cremaschi .- togliendo un futuro ai giovani e un reddito dignitoso a tutti. Magari tornassimo a 30 anni fa , quando i diritti erano garantiti il lavoro c era e le pensioni erano giuste. La Costituzione va applicata non svuotata e.modificata in 47 articoli, come vuole fare questa riforma promossa da un parlamento incostituzionale' Secondo il prof Mancini, dal 2008 ad oggi non ci è stata una crisi economia.ma.un attacco della finanza alla.democrazia ,che prosegue con questa riforma accentratice dei poteri nelle mani di pochi. Per Massimo Rossi e fondamentale votare no al referendum perché 'i giovani anche laureati non possono scegliere tra la schiavitu e i voucher nel paese o l emigrazione all estero. Occorre riprendersi una dignita perduta'.

Info 3494103507
USB marche e comitato del no