MarcheFederazione Regionale

Usb per terremotati Marche. Due iniziative concrete per sfollati e per rilancio economia montana.

Raccolta fondi per moduli abitativi e sostegno a promozione delle aziende del Piceno per acquisto prodotti su due nuovi siti web altotronto.it e prodottitradizionali.com.- Campagne anche nei luoghi di lavoro.

Ascoli Piceno -

L'Usb continua nelle sue azioni a favore delle popolazioni e dei territori colpiti dal terremoto. In particolare ne ha lanciate due molto concrete e utili, mirate sia a dare un alloggio rapido agli sfollati, cittadini e lavoratori delle aree più disastrate dal sisma di agosto e ottobre, sia a favorire il rilancio dell'economia montana. La prima iniziativa è un fondo di solidarietà nazionale destinato agli abitanti del Centro Italia che non hanno piu un casa integra o non vi possono al momento rientrare. La raccolta di denaro, che ha già portato al reperimento di risorse importanti, è in corso anche nelle Marche, con l'Usb regionale che invita tutti i residenti a donare quanto nelle loro possibilità sul conto corrente del sindacato di base con la causale "Terremoto Centro Italia 2016" ( Iban : IT39K0312713500000000000370).
 La seconda riguarda invece un progetto di più ampio respiro, a beneficio delle aziende, delle attività produttive e commerciali piccole e grandi che operano e hanno sede nell'Ascolano, e che hanno subito danni soprattutto indiretti devastanti a causa delle scosse ( mancati incassi) . " Stiamo facendo direttamente campagna di promozione sia nella società che nelle fabbriche della provincia e nei luoghi di lavoro di tutti i settori - ricorda Andrea Quaglietti - segretario Usb Marche - affinchè tutti gli abitanti del Piceno acquistino prodotti delle imprese del comprensorio montano. E questo andando a sceglierli e ordinarli presso due vetrine del web avviate da poco, dove si trovano beni e servizi prodotti sul posto :
si tratta dei siti www.altotronto.it e www.prodottitradizionali.com ".
Secondo Quaglietti, si aiuterà certamente l'economia e il lavoro delle zone colpite dell'entroterra, già più indietro delle altre del comprensorio piceno e della vallata, sebbene anche queste investite da una pesantissima crisi occupazionale negli ultimi anni. "E' fondamentale far ripartire le attività economiche di Arquata, Montegallo, Acquasanta e dintorni - dice il segretario Usb - perchè solo dando lavoro alle piccole aziende locali, agli esercizi, laboratori artigianali e negozi e quindi ai loro dipendenti si può costruire davvero un nuovo futuro per loro, dopo la tragedia del terremoto". Info : tel.-0736256243; 3494103507

Usb Marche


Ascoli Piceno 28/12/16