Delegazione Usb incontra direzione del Ciip. Incontro positivo su investimenti e futuro. Chiudere contenziosi in corso

 

"Il Ciip è un azienda solida e trasparente, che ha dimostrato capacità di dialogo e di confronto aperto con le forze sociali e sindacali. Chiediamo però che riesca a trovare una soluzione per i 10 contenziosi in corso da 3 anni con alcuni dipendenti, evitando di arrivare davanti al giudice." Lo afferma Andrea Quaglietti, segretario regionale Usb che che insieme ad una delegazione del sindacato di base ha incontrato nei giorni scorsi il direttore del personale dell'azienda idrica inteprovinciale. "Da parte dell'Usb c'è la massima disponibilità a chiudere le questioni sul tappeto - dice Quaglietti - e crediamo che il clima instauratosi dopo il recente colloquio positivo con il Ciip sia l'occasione giusta per farlo". Il direttore del personale del consorzio idrico che serve Ascoli e Fermo, ha illustrato ai delegati Usb il bilancio previsionale dell'azienda e gli investimenti programmati per i prossimi anni, anche grazie ai finanziamenti ottenuti a livello europeo dalla BEI, pari a 45 milioni di euro. Nell'incontro si è parlato anche dei premi di produzione per i dipendenti e del rinnovo dei contratti ."Il Ciip ha chiesto maggiore efficienza produttiva ai suoi dipendenti - ricorda ancora Quaglietti - in uno spirito di dialogo costruttivo che noi riteniamo debba essere molto apprezzato. Ci auguriamo che il confronto, fondato su una trasparenza di gestione e di informazione sulle linee principali della propria attività, prosegua in maniera serena e utile a tutte le parti anche nei prossimi mesi." L'Usb è rappresentato nella Rsu del Ciip da un delegato, nella persona di Nazzareno Mancini.

Usb Marche

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni