Ennesimo schiaffo ai dipendenti AV5

Nazionale -

Il terzo incontro del tavolo permanente con la Regione Marche convocato per il 31/8 è stato rinviato, 24 ore prima, all’8 settembre! La RSU_AV5 e le organizzazioni sindacali  ritengono tale rinvio un ennesimo schiaffo nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori dell'AV5 e particolarmente nei confronti dei precari con contratti in scadenza il 15 settembre 2022. Dall'incontro ci attendavamo risposte concrete sulle questioni/problematiche ataviche che abbiamo posto all'attenzione della Giunta Regione Marche al direttore Asur e al Direttore Av5.

Nello specifico parliamo di:


1) Restituzione dei famosi €495.000 fondo Produttività 2021 generosamente "prestato" e ancora non restituito ai dipendenti AV5.

2) Riequilibrio/rideterminazione, Fondi Contrattuali Av5, i quali sono inferiori di circa €1000 pro-capite rispetto alle altre AV, per un ammontare di circa 2.000.000 €!

3) Assunzioni, Stabilizzazioni (ex Madia + Covid), proroghe precari in scadenza al 15/9 oltre 180 unità di infermieri e OSS, e aumento dotazione organica, per coprire le gravi carenze di personale e riattivare servizi e reparti chiusi, ridefinendo il Piano Fabbisogno del Personale che nero su bianco AV5 e Asur hanno formalizzato sancendo una perdita al 31/12/2022 di 148 unità di infermieri e OSS! Con le evidenti ripercussioni che questo comporterebbe in termini di occupazione e di servizi erogati all'utenza nella sanità pubblica del Piceno!

Chiediamo con forza risposte concrete dal Presidente Regione Marche, dall’Assessore alla Sanità, dal Direttore ASUR entro 48 ore rispetto al rinnovo del personale precario in scadenza il 15/9 (185 infermieri e OSS) con proroghe almeno fino al 31/12/2022 (come le altre Aree Vaste). Questo si rende indispensabile per non perdere le professionalità acquisite, dare un segnale concreto ai lavoratori precari e ai lavoratori tutti e mettere in sicurezza la sanità pubblica del Piceno che altrimenti sarebbe di fatto smantellata!

In mancanza di risposte ci riserviamo di avviare iniziative di mobilitazione forti e plateali.

L’8 settembre ci attendiamo risposte definitive e formali sugli altri punti! La RSU e le scriventi OOSS si aspettano in quella data la definizione di tutte le problematiche rappresentate al tavolo, che sono una minima parte di quelle presenti in AV5. In assenza di risoluzione delle quali non potremo fare altro che valutare e decidere tutte le iniziative utili alla tutela dei lavoratori tutti e della sanità pubblica del Piceno (fino allo sciopero del personale del Comparto)
 

Ogni lavoratore, precario e non, potrà valutare il testo proposto all'attenzione della RSU del 1 settembre, con richiesta di farlo proprio, e il testo "divulgato" con logo RSU_AV5 (non approvato dai sottoscritti né dalla maggioranza dei Componenti RSU_AV5) né da 5 sigle sindacali su 8!

 
RSU USB AV5

Mauro Giuliani

Leonardo Pezzuoli

Amelia Falleroni 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati