Mobilitazione nazionale

Sul salario minimo e sulla rappresentanza sindacale

Ascoli Piceno -

Il 28 GIUGNO 2019 sarà una giornata di MOBILITAZIONE NAZIONALE di USB (Unione Sindacale di Base) in favore dell’istituzione in Italia del SALARIO MINIMO e di una legge sulla RAPPRESENTANZA SINDACALE.

Ad eccezione del Movimento 5 Stelle, che ha presentato il DDL 658 in Parlamento, tutti si stanno schierando contro il SALARIO MINIMO A 9 EURO LORDI, nonostante in Italia i minimi retributivi siano più bassi rispetto ai maggiori paesi Europei. Le forze politiche sono tutte dalla stessa parte, dal Pd a Forza Italia, da Fratelli d’Italia alla Lega.

Contrari anche Cgil Cisl Uil e Confindustria che ormai parlano la stessa lingua.

Anzi, Cgil Cisl Uil continuano a sostenere che bisogna salvaguardare l’autonomia contrattuale, dimenticandosi che nei rinnovi contrattuali gli aumenti salariali sono stati vincolati all’indice IPCA (che predetermina l’aumento contrattuale senza possibilità di reale contrattazione) che ha da tempo, di fatto, sterilizzato gli aumenti salariali.

I Contratti Collettivi maggiormente applicati in Italia (Metalmeccanico, Commercio, Pubblici Esercizi, Turismo, Trasporti & Logistica, Servizi di pulizia), al livello minimo, sono sotto la soglia di 9 Euro lordi che si vuole invece introdurre.

 

VENERDI 28 GIUGNO 2019 ore 11:00

 

PRESIDO/MANIFESTAZIONE Provinciale

sotto la sede di Confindustria Ascoli Piceno

 

E’ GIUNTA L’ORA DI FAR SENTIRE LA PROPRIA VOCE PER UNA LEGGE SUL SALARIO MINIMO PER  ALZARE FINALMENTE I SALARI NEL NOSTRO PAESE!!

 

PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE

Venerdi 28 Giugno 2019 ore 11:00 sotto la sede di Confindustria Ascoli Piceno

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni