RSU AV5: i delegati dei sindacati concertativi votano un regolamento non conforme con l’Accordo Quadro. USB non permetterà che la RSU venga esautorata

Ancona -

In data 10 Maggio 2022 la RSU AV5 si è insediata, con i 30 componenti eletti dai lavoratori nelle recenti elezioni.
Purtroppo, come temevamo vista la convocazione con le firme non necessarie, i delegati RSU eletti con le liste CISL CGIL UIL Fials, hanno chiesto di votare da subito il regolamento della RSU; come delegati USB abbiamo con forza e determinazione fatto presente che questo atteggiamento non rappresenta certamente un buon inizio escludendo oltre 1/3 dei delegati RSU eletti dai lavoratori. Inoltre il regolamento proposto non era conforme all'Accordo Quadro vigente, che inequivocabilmente sancisce che la RSU decide a maggioranza dei suoi componenti: il regolamento proposto non rispetta tale principio, che norma le regole delle RSU a livello Nazionale!
È inaccettabile, illegittimo e antidemocratico che un regolamento RSU non preveda quanto previsto da normativa Nazionale!
Non è rispettoso dei lavoratori che si sono espressi e hanno votato i loro rappresentanti RSU, che meritano di essere rappresentati in ogni decisione dalla maggioranza dei delegati eletti!
Così come per la prevista Segreteria abbiamo chiesto e proposto che doveva essere inclusiva e prevedere un componente di tutte le liste (8) rappresentate in RSU.
Proposta degli RSU USB ha trovato il consenso anche di altri delegati RSU eletti con le liste Nursind, Nursing Up e UGL.
Ma come se nulla fosse i 19 delegati RSU eletti nelle liste CISL CGIL UIL Fials hanno messo a votazione e votato:
*  il regolamento RSU senza modifiche proposte,  un regolamento che non rispetta Accordo Quadro nazionale che norma le RSU,
* il Coordinatore Paolo Grassi (CISL)
(Il Nursind ha proposto Maurizio Pelosi, come delegati RSU USB anche rispetto all'atteggiamento escludente descritto prima e per l'innegabile indicazione che i lavoratori hanno espresso e dato una chiara indicazione con il voto, pertanto abbiamo votato come coordinatore Pelosi dato che è risultato il più votato tra i lavoratori Av5.)
Il coordinatore eletto Paolo Grassi  ha nominato il vicecoordinatore Stefano Sudati (CGIL), e ha proposto i componenti la segretaria con i seguenti componenti: Villa, Massari, Marcucci, Aloisi Cisl. Fiori, Clerici e Sudati CGIL Gagliardi UIL e Menzietti Fials! Escludendo, in questo modo, oltre un terzo degli eletti dai lavoratori nelle liste USB, Nursind, Nursing Up e UGL!
Facciamo notare che i componenti eletti in segreteria sono espressione di quattro sigle su 8 presenti in RSU!
Ovviamente come delegati RSU USB non permetteremo e vigileremo affinché le decisioni della RSU siano prese con la maggioranza dei suoi componenti come prevede l’Accordo Quadro, a tutela e nel rispetto dei lavoratori.
Rispetto alle Priorità abbiamo respinto, con forza,  proposte di alcuni delegati che tra le priorità indicavano gli incarichi di Funzione, coordinamenti e Posizioni Organizzative: per gli eletti con USB queste non sono di certo le priorità.

Come PRIORITÀ abbiamo quella di affrontare e portare all'attenzione dell'ASUR\AV5 le problematiche, pregresse e attuali, che affliggono il personale dell'Av5. Tra le priorità indifferibili attuali la grave carenza di personale generalizzata in tutti reparti servizi con la richiesta immediata del Piano Ferie Estivo che dovrà contenere la proroga dei lavoratori precari, circa 300 lavoratrici\ri, almeno fino al 31\12\2022.
Inoltre abbiamo ribadito tra le priorità:
✓ Assunzioni Stabili da idonei graduatorie Concorsi, Infermieri e OSS, e da mobilità Extra e intra regionali per coprire le gravi carenze di organico alleviare i carichi insostenibili di lavoro nei vari reparti\servizi, necessarie inoltre per riaprire i reparti chiusi e riattivare i posti letto soppressi
✓ Verticalizzazioni subito come previsto decreto Madia, il cui avviso ancora non è stato pubblicato! Garanzia di continuità lavorativa nella UO\ servizio assegnato.
Accordo integrativo rispetto a Indennità\premialità Covid mai sottoscritto in AV5, complici sempre stesse sigle le stesse che 8 febbraio, lo ricordiamo hanno sottoscritto pre-accordo, mai sottoscritto in via definitiva, tra l'altro, che ha permesso di pagare le indennità dovute da contratto nazionale utilizzando stessi soldi dei lavoratori "sottraendoli” dalla Produttività 2021. Tempo vestizione\svestizione divisa sancita da CCNL dal 2018 ed ancora negato ai lavoratori sanita Picena, diritto alla mensa o pasto sostitutivo e tanti altri diritti negati.
A tutt'oggi non risulta ancora inoltrata dal coordinatore RSU la richiesta di incontro urgente alla Direzione ASUR, come praticamente all'unanimità è emerso nella riunione del 10.
I delegati RSU eletti USB non si scoraggiano non si abbattono e assicurano che svolgeranno il loro mandato con tutta la determinazione passione competenza che hanno in questi anni dimostrato e non permetteranno che la RSU venga di fatto "esautorata": porteremo tutte le problematiche che attanagliano i lavoratori all'attenzione della Direzione ASUR, i lavoratori sono stanchi sfiniti di attendere e meritano rispetto!


RSU USB AV5

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati